Cosa vedere a Madrid

Spesso ingiustamente oscurata dal fascino giovanile delle sue cugine spagnole, da Barcellona a Siviglia, Madrid è invece una piacevolissima sorpresa per i turisti che la scoprono. Una capitale europea internazionalizzata ma ancora fortemente spagnola per cultura e tradizioni. Bellezze architettoniche, musei di pregio e tanto intrattenimento rendono questa città una vera chicca della Penisola Iberica: ecco cosa vedere assolutamente a Madrid, magari per una breve permanenza. A tua disposizione troverai di tutto: da alcune delle collezioni artistiche più prestigiose al mondo a vasti parchi verdi dove rilassarsi, dai mercatini rionali alle eleganti vie dello shopping.

La prima risposta alla domanda “cosa vedere a Madrid” è inequivocabile: i suoi musei. Gli appassionati d’arte troveranno pane per i loro denti, forse troppo se la visita fosse di un solo weekend. Re delle istituzioni artistiche in questo senso è il Museo del Prado. Un vero spaccato di tutta l’arte spagnola, con i suoi protagonisti più amati da Goya a Velázquez, e ancora artisti da tutto il mondo: Tiziano, Caravaggio, Rubens, Raffaello, Dürer.

Seguono, quasi a pari merito, il Thyssen-Bornemisza, dalla ricchissima collezione del magnate tedesco, e il Museo Reina Sofia di Madrid, un centro d’arte conosciuto soprattutto per custodire la Guernica di Picasso ma, in realtà, pieno di mille altri gioielli da scoprire, Dalì e Mirò compresi. Passiamo poi alle meraviglie architettoniche d Madrid. Nonostante la famiglia reale non viva qui, il Palazzo Reale è un maestoso capolavoro del tardo barocco. Le sue decorazioni esterne e interne mantengono l’edificio estremamente elegante, nonostante la sua imponenza: con oltre 3 mila stanze, è il palazzo reale più grande d’Europa, persino di Versailles!

Mantenendovi alla destra del fiume Manzanarre, nei paraggi del Palazzo Reale trovi anche il Tempio di Debob. Non si tratta di un’opera avanguardistica, ma di un vero e proprio tempio egizio trasportato nel parco del Cuartel de la Montaña e circondato da uno specchio d’acqua a fare le veci del Nilo. Restando nei pressi di Palazzo Reale trovi anche la cattedrale di Madrid: un edificio dalla storia travagliata che ha visto la luce almeno due secoli dopo il progetto iniziale. Genesi che ha reso la Cattedrale dell’Almudena un affascinante esempio di commistioni artistiche.

A spasso per la città non puoi mancare di assaporare l’atmosfera cittadina nei suoi mercati e mercatini, vivi di colori, suoni e profumi intensi. Un’ottima pausa pranzo dal sapore locale. Per citarne alcuni, il Mercado de las Maravillas, il Mercado San Miguel, Mercado de San Antón e Mercado de San Ildefonso. In questi luoghi trovi di tutto, da materie prime autentiche e freschissime a piatti pronti della tradizione spagnola da stuzzicare tra un Museo e l’altro.

Infine, parliamo delle piazze della città. Accoglienti, ampie, animatissime ma eleganti allo stesso tempo. Partiamo dalla principale, la Plaza Major adiacente al Palazzo Reale. Qui gli sfarzi dorati della Casa de la Panaderia si mescolano con i banchetti dei calamari fritti, più che tipici. Meritano una passeggiata anche Plaza de España, con le sue state di Don Chisciotte e Sancho Panza, Plaza de Toros de Las Ventas, il teatro forse più rinomato della corrida, e Plaza del Sol.