Cosa vedere a Roma

Il suo fascino millenario racconta un po’ della storia di tutti. Impossibile pensare a un elenco esaustivo dei luoghi più belli di Roma. Spesso, saranno i singoli scorci sui colli, gli squarci di tramonto fra le rovine e gli attimi di calda atmosfera nelle sue piazzette a farti innamorare, tanto quanto le sue attrazioni principali. Se hai in programma una breve gita a Roma, magari di passaggio, dovresti in ogni caso concentrarti solo su una minima parte di tutte le sue meraviglie. Ecco cosa vedere a Roma se si ha poco tempo – tenendo buona la premessa che non basterebbe una vita per scoprirla tutta.

La visita comincia necessariamente dalla Roma antica. La troverai, immobile nel tempo e imponente, passeggiando lungo la via dei Fori imperiali, l’area archeologica per antonomasia di Roma e, forse, dell’Italia intera. Qui soffermati in una visita interna al magico Colosseo, l’Anfiteatro Flavio, nonché il più grande di tutto il pianeta. Nello stesso complesso anche il Foro Romano e l’Arco di Costantino.

Un’altra tappa obbligata ma più celere è quella che fa capolino nella fontana forse più famosa della Capitale: la Fontana di Trevi, affacciata sul lato di Palazzo Poli. Lancia la monetina e via verso la prossima attrazione. Parliamo di un monumento di interesse nazionale come l’Altare della Patria, immenso su piazza Venezia. Se hai tempo di visitare anche dall’interno il Vittoriano, troverai qui un interessante Museo e una suggestiva terrazza panoramica.

A proposito di vista spettacolare, a Roma puoi rifarti gli occhi con scorci e tramonti infuocati un po’ ovunque. Ti suggeriamo, tra i vari punti panoramici, il Belvedere Romolo e Remo, affacciato sulle Terme di Caracalla, la Terrazza del Pincio e il Giardino degli Aranci, che ti condurrà nei pressi della famosa Terrazza del Gianicolo.

Tornando a livello del mare, non puoi mancare due delle piazze più amate dai turisti. La barocca Piazza Navona, con la sua Fontana dei Quattro Fiumi, e Piazza di Spagna, con la sua Barcaccia. Risalendo, da qui, la scalinata di Trinità dei Monti, affacciati su Villa Borghese.

Altro must have delle cose da vedere a Roma è il suo centro cristiano: San Pietro. Puoi spiare la sua Basilica, la più grande al mondo, dal lontano dal Buco della Serratura del Priorato dei Cavalieri di Malta. Oppure, puoi dedicare un’intera mattinata alle meraviglie del Vaticano, dai suoi Musei alla Cupola più famosa del mondo. Dopo il portico del Bernini e il Giudizio Universale, chiudi il cerchio con uno sguardo Castel Sant’Angelo, la storica residenza d’imperatori e papi, attraversando l’omonimo ponte custodito dalle statue.

Di nuovo in strada: si torna a respirare un po’ di romanità verace. Quella delle sue vie trafficate e delle sue piazzette incantate. Un passaggio per le vie dello shopping – anche se non hai intenzione di comprare nulla, è d’obbligo. Perditi fra le vetrine di via del Corso e via Condotti. La sera, esci a nutrirti della magica atmosfera della Capitale nei suoi quartieri più caratteristici. Rione Monti, con i suoi localini e botteghine sempre accese. Trastevere, con le sue Piazza Santa Cecilia o Piazza Trilussa. Da qui, attraverso Ponte Sisto, passa per Campo de’ Fiori, a due passi dal magico Pantheon, il monumento antico romano che meglio si conserva. Pensi di aver visto Roma? Questo è solo un assaggio.