Cosa vedere a Verona

Musei, shopping, romantici locali serali; e ancora storia, arte e scorci panoramici. Verona offre molto più del balcone più famoso del mondo – quello di Giulietta che, forse, sarà l’attrazione meno interessante del vostro viaggio alla scoperta della seconda città del Veneto. Visitabile a piedi in tutto il suo centro storico, la città si presta perfettamente a un weekend di toccata e fuga; per innamorarsene e, poi, volerci tornare una seconda e una terza volta. Se non ci sei mai stato, ecco cosa vedere a Verona in un itinerario ridotto ma d’effetto.

Una visita breve alla città si concentrerà necessariamente sul centro storico, già dichiarato patrimonio dell’Umanità Unesco. Partiamo dalla rinomata Piazza delle Erbe, che ancora oggi non ha tradito il suo spirito iniziale di centro del mercato cittadino. Il passeggio – prevalentemente turistico – è vivacissimo e sostenuto da bancarelle, bar e localini. Ma non solo movida. La piazza è arredata da tasselli che ne raccontano la storia, dal Palazzo della Ragione alla romanica Torre dei Lamberti che, con i suoi 84 metri, è la più alta della città; approfittane per godere di un magico panorama su tutta a città. Se non te la senti di salire a piedi, puoi usare l’ascensore!

Al centro di Piazza Erbe si erge la fontana della Madonna di Verona del 14esimo secolo. Di rilievo storico anche il Capitello, un baldacchino di marmo utilizzato tanto per i proclami quanto per l’esposizione delle teste mozzate dei condannati a morte. A una manciata di metri da qui, lungo via Cappello, puoi ammirare il celeberrimo balcone sotto al quale Romeo cantava i suoi lamenti d’amore per Giulietta. Aggirandoti nei dintorni, ti imbatterai nell’Arco della Costa, così chiamato perché addobbato dalla… costola di una balena. In meno di dieci minuti a piedi, tieniti pronto per un’altra meraviglia del centro storico, tappa obbligata fra quelle da vedere assolutamente a Verona in due giorni.

Si tratta di Piazza Bra, incorniciata dal porticato del Palazzo della Gran Guardia e da un ampio marciapiede lastricato che pullula di negozi, bar e botteghe. Una vivacissima piazza che fa da splendida accoglienza per un altro must della città: l’Arena di Verona. L’imponente anfiteatro romano (il terzo più grande al mondo) realizzato in pietra rossa e rosata padroneggia con la sua forma ellittica la piazza. Che si accenda in occasione della sua Stagione Lirica rinomata in tutto il mondo o che sia a riposo, è certo impossibile non rimanere a bocca aperta dinanzi a questo capolavoro di architettura che non dimostra i suoi 2000 anni.

Sempre da Piazza Bra, in 5 minuti si raggiunge anche Porta Borsari, un’imponente arco del primo secolo dC che accoglie gli avventori nell’omonimo, vivacissimo corso animato da taverne, negozi e tanto passeggio. Altro polo di attrazione storica e culturale è il plesso funerario della famiglia degli Scaligeri, le cosiddette Arche Scaligere. Si tratta di maestose costruzioni monumentali e decorate da guglie, statue e merletti. Fra le tombe, spicca quella di Cangrande Della Scala. Se la tua visita si svolge nel periodo estivo, potrai visitare le Arche passeggiandovi dentro, ma l’impatto scenografico merita una tappa obbligatoria anche dall’esterno. Qui accanto, la Casa di Romeo, altro polo turistico molto in voga in città – anche se, forse, non tanto quanto il balcone della sua amata.